I biscotti speziati svedesi da fare con i bambini

By Daniela

In questo ultimo periodo non ha fatto altro che nevicare, con tutto il corollario di strade completamente bloccate, traffico impazzito  e freddo che non vi dico. E così ci siamo ritrovati per qualche giorno tappati in casa con i bambini, che dopo il decimo pupazzo di neve, al calar del sole (cioé alle 5 di pomeriggio) non sapevano più cosa fare. A un certo punto la più piccolina ha chiesto: “mamma facciamo i biscotti di Pippi Calzelunghe? Quelli che lei fa sul pavimento perché così diventa profumato?”

La ricetta di questi biscotti è autenticamente svedese, tratta da un libro comprato nel museo di Pippi Calzelunghe a Stoccolma, qualche anno fa. Nella versione originale la farina e lo zucchero sono misurati in litri, come si fa in Svezia. Io però sono stata buona e li ho tradotti in grammi.

A parte le spezie, che si possono trovare in ogni drogheria ben fornita, l’unico ingrediente esotico è lo sciroppo di zucchero svedese, che però potrete sostituire con ottimi risultati con il golden syrup, o altri sciroppi di zucchero.

Il vantaggio di questo impasto è che, al contrario della pastafrolla comunemente usata per fare biscottini, è molto resistente e quindi adattissimo alle manipolazioni dei piccoli cuochini.

I miei bambini e quelli del corso di cucina, sono stati indottrinati a stendere la pasta dei biscotti sempre abbastanza spessa, perché altrimenti si rompe. E quindi quando ho detto loro di tirarla moolto sottile mi hanno guardato con diffidenza. Ma effettivamente l’uso dello sciroppo di zucchero (e il fatto di farle passare in frigo un giorno e una notte)  rende questa pasta elastica e duttile e i bambini potranno cimentarsi nell’uso di formine per biscotti elaborate e con pezzettini piccini (tipo le corna delle renne, le zampette del cammello ecc..).

Ingredienti per una montagna di biscotti di Pippi:

300 gr. di burro, 5 dl di zucchero (400 gr.), 1 dl di sciroppo di zucchero, 1 cucchiaio di zenzero, 2 cucchiai di cannella in polvere, 1 cucchiaio di chiodi di garofano in polvere, 2 cucchiaini da thé di cardamomo in polvere, 1 cucchiaio di bicarbonato in polvere, 2 dl di acqua, 1 ½ litro di farina (900 gr).

Lavorate il burro con lo zucchero e lo sciroppo di zucchero. Aggiungete le spezie, il bicarbonato, l’acqua e alla fine la maggior parte della farina. Trasferite il composto su un piano di lavoro infarinato (nonostante quello che consiglia Pippi Calzelunghe noi abbiamo usato il tavolo) e aggiungete pian piano tutto il resto della farina. Lavorate brevemente la pasta e formate una palla. Avvolgetela nella pellicola trasparente e riponetela in frigo per 24 ore.

Il giorno dopo tiratela sottile sottile e ritagliate i biscotti natalizi con le apposite formine.

Cuocete in forno a 180° per 4-5 minuti.

Consigli per l’organizzazione del lavoro con i bambini:

Se sono molto piccoli (2-4 anni) è meglio coinvolgerli solo nella seconda parte della preparazione, quando ritaglieranno i biscotti con le formine.

I  più grandetti invece potranno fare l’impasto con voi e divertirsi a preparare e a pesare tutti gli ingredienti. Se ne avete voglia potrete anche procurarvi il set svedese di tazze di plastica per misurare i decilitri (lo vendono anche da IKEA). Sarà buffo misurare lo zucchero e la farina come Pippi.

Al corso di cucina i bambini si sono divertiti da morire quando hanno scoperto che nelle varie parti del mondo gli ingredienti (ma anche le persone) si pesano usando misure che non sempre sono grammi e chili.

E se trovate l’argomento interessante, andate a vedere Perché si dice 2 pesi e 2 misure.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Speak Your Mind

*