Le girandole svedesi alla cannella (Kanelbullar)

By Daniela

Buone che non bastano parole per descriverle, leggere e (abbastanza) facili da fare.

Voi adulti preparate la pasta lievitata. I bambini potranno preparare il ripieno mischiando il burro con lo zucchero e la cannella. E poi, armati di mattarellini, stenderanno la pasta e si divertiranno a ricavare le rondelle dal rotolone, a spennellarle con l’uovo battuto e a cospargerle di zucchero perlato. Sono così squisite che ho fatto fatica a immortalarle, nel senso che la macchina fotografica ha dovuto essere più veloce delle loro mandiboline pronte all’azione….

Ingredienti (per circa 24 girandole)

550 gr. di farina, 42 gr. di lievito di birra, 80 gr. di zucchero, 1 pizzico di sale, 2 uova intere, 210 gr di latte, 70 gr di burro, 1 cucchiaino di cardamomo.

Ingredienti per il ripieno: 90 gr di burro, 180 gr di zucchero di canna o cassonade, 2 cucchiaini di cannella, zucchero perlato, 1 uovo e un cucchiaio di latte per spennellare.

Sciogliete il burro in un pentolino. Aggiungete il latte e lasciate intepidire il composto.

In una grande ciotola mettete il lievito sbriciolato e aggiungete un po’ di composto di latte e burro fino a quando il lievito è completamente sciolto. Aggiungete il resto del composto, il sale, lo zucchero, il cardamomo e circa 2/3 della farina. Lavorate la pasta fino a quando diventa morbida ed elastica e poi aggiungete il resto della farina. Mettete l’impasto in una grande ciotola, ponete in luogo caldo e coprite con un panno umido. Lasciatelo lievitare fino a quando raddoppia di volume.

Quando l’impasto è lievitato lavoratelo per un po’.

Stendetelo con il mattarello a uno spessore di circa mezzo centimetro e formate un rettangolo. Spalmate il ripieno e poi ripiegate il rettangolo su sé stesso dalla parte più lunga.

Tagliate il rotolo a fette di circa 2 cm, mettetele in una teglia abbastanza distanziate tra loro e lasciatele lievitare. Devono raddoppiare di volume.

Una volta lievitate, spennellate le rondelle con il composto di uovo e latte e cospargetele con lo zucchero perlato.

Lasciate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.

Una curiosità gastronomica svedese

Sapete che fino a non molto tempo fa era vivissima la tradizione del tè e chiacchiere tra amici con ben sette tipi di dolci e tutti fatti in casa?

Una curiosità turistica

Se vi capita di andare a Stoccolma, fatevi portare al museo del Vasa ( http://www.vasamuseet.se/), dove si trova l’unica nave del Seicento rimasta intatta, un galeone affondato durante il suo viaggio inaugurale. E se volete sapere proprio tutto di questo galeone, andatevi a leggere La terribile storia del Vasa

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. prometto che ci proverò… in onore dell’arrivo del nonno!!!
    Grazie sempre ai vostri gustosi consigli…

  2. Fabiola says:

    Che bontà…
    Ci aspetta un weekend immersi nell’inebriante profumo della cannella e tra granelli di invitante zucchero perlato!
    Grazie=0)

  3. Daniela says:

    Come sei poetica Fabiola! Comunque se conosco bene i gusti del tuo bambinone scommetto che ne andrà pazzo!

Speak Your Mind

*