Il mega wafer più buono del mondo (perché preparato in casa da voi)

By Daniela

Qualche mese fa una signora di origine mitteleuropea (nel secolo scorso la sua famiglia aveva vissuto tra Austria, Moldova e Romania) mi ha parlato di una torta ormai quasi dimenticata che un tempo faceva furore nelle migliori pasticcerie di Vienna. Il nome mi era sembrato così strano che le avevo dovuto chiedere di ripeterlo almeno 3 volte prima di capirlo: Pischinger Torte, dalla famiglia Pischinger, che alla fine dell’ottocento aveva creato una pasticceria a Vienna. Il nome è rimasto e la pasticceria, dopo alterne vicende, rivive oggi sotto forma di industria dolciaria.

Nonostante l’impegnativo nome da finis Austria la torta è facilissima da fare.  Inoltre, per renderla più a portata dei bambini, ho ulteriormente semplificato la ricetta, spero che la famiglia Pischinger non me ne vorrà. L’unica difficoltà, ahimè, non mi odiate, è il reperimento dell’ingrediente base della torta e cioè i wafer (Oblaten) senza crema, che in Austria si trovano in ogni supermercato e nel resto d’Europa non saprei. Ma se riuscite a procurarvi 2 confezioni di wafer fatela senz’altro, non ve ne pentirete.

Ingredienti: 200 gr cioccolata fondente, 150 zucchero, 200 burro,  200 gr  nocciole tostate e macinate , 12 oblaten rettangolari (oppure 10 tonde);per la glassa: 200 gr cioccolata fondente

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e lasciatelo raffreddare leggermente.

In una ciotola lavorate a crema il burro insieme allo zucchero, aggiungete le nocciole e poi il cioccolato fuso.

Adesso spalmate la crema sul primo wafer, coprite con un altro wafer e continuate così fino ad esaurimento della crema e dei wafer. Dovrete ottenere una torta.

A questo punto sciogliete a bagnomaria il resto del cioccolato e poi versatelo sulla torta, in modo da ricoprirla completamente.

Fatto! Non vi resta che mettere il dolce in frigo e lasciarvelo per almeno 3 ore.

Buona merenda!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Simona says:

    Mi vien voglia di dargli un bel morso… Simona

  2. daniela says:

    deve essere buonissima !!

  3. Daniela says:

    Sì, davvero è veramente buono e si fa in un battibaleno!

  4. Ciao Carlotta, con la ripresa della scuola mio figlio ha deciso di non mangiare piu’ a mensa e sono alla ricerca di consigli per un pasto semplice che possa portare con se’, considerando che non puo’ riscaldarlo e che dovrebbe essere il piu’ possibile leggero in grassi, magari non sono la sola… un suggerimentO, Grazie, Rosa

  5. Cara Rosa, mia figlia l’anno scorso andava a danza subito dopo scuola. Mi sono ritrovata a doverle preparare qualcosa che incontrasse il suo gusto, che fosse freddo e facile da trasportare. Uovo sodo con un po’ di riso freddo con salsa al pomodoro?O anche vedi le ricette su LKW : sandwich a forma di maialino e anche quella su come preparare un divertente e salutare Bento box, ricetta del Giappone. Copia l’idea di avere nel box tante piccole cose da mangiare, colorate e divertenti!! Fammi sapere se funziona!! Bacioni.

Speak Your Mind

*