Come fare il cambio di stagione senza stress

By Carlotta

E questo è stato. Mi assento per qualche giorno, e al mio ritorno scopro che mia figlia, 7 anni, ha fatto da sola il suo cambio di stagione! Visualizzate… cassetti (ben 4) strapieni di magliette e magliettine appollottolate e ammassate come pezze da mercato…  Mi sono trovata gioco  forza a riorganizzare spazi e cassetti. Ho messo da parte per le amiche i capi ormai piccoli, … ho piegato il tutto e sistemato altro per l’anno prossimo…che fatica…!! Ma, vi dico, il risultato mi ha dato grande soddisfazione. Riorganizzare e minimizzare il necessario, serve anche per fare pulizia… appunto quella di primavera

Ecco alcune dritte che vi consiglio di seguire per il vostro cambio di stagione.

  1. Svuotate  armadi e cassetti, lavateli e foderateli con  carta profumata e non dimenticate  i sacchetti di lavanda.
  2. Controllate gli abiti, mettete da parte quelli per la lavanderia (ricordate  di svuotare le tasche…). Spazzolateli, prima di riporli.
  3. Verificate lo stato della vostra biancheria intima. Mettete a lavare anche il groviglio di calze  e calzini!
  4. Controllate le maglie di lana. Quando le riporrete, proteggete con carta velina e sacchetti di pot-pourri.
  5. Proteggete i vostri abiti, cappotti e giacche con sacchi di plastica. Per chi invece la detesta , consiglio il “rimedio della nonna”: quello di incappucciarli con vecchie fodere o lenzuola.
  6. Se possedete cassettoni e armadi vecchiotti di famiglia, utilizzate l’antitarme o i rimedi naturali.
  7. E ora la mia passione…le scarpe. Verificate tacchi e suole. Quelle che volete conservare per il prossimo anno devono essere in “buona salute”, pronte all’uso. Correte dal vostro calzolaio di fiducia.
  8. Riguardo le borse invernali, pulitele e svuotatele. Potreste riempirle con carta velina o giornali perché mantengano la forma. Conservatele in sacchetti di stoffa.
  9. Lotta alle tarme!! Via la detestabile canfora…che orrore… Invece optate per i vecchi rimedi sempre validi: batuffoli di cotone con qualche goccia di olio essenziale di menta, basilico o erba cipollina. O ancora foglie di alloro, che allontanano i parassiti. Basta mettere le foglie in sacchetti di cotone da appendere nell’armadio tra un capo e l’altro.
  10. Se riponete il vostro cambio in scatole, ricordatevi di scrivere sull’etichetta il contenuto. Su un foglio a parte, fissato sull’anta dell’armadio, scrivete dove ritrovare ciò che avete messo via. In tal modo, se vi verrà l’improvvisa voglia proprio di quel capo, saprete dove trovarlo!!

E…che dirvi…buon cambio di stagione…!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Beh!!!Osservando bene l’armadio ci sono vari piccoli errori, in quanto le grucce delle camice e delle giacche, non sono state messe nello stesso ordine qualcuna aggancia verso l’interno e le altre verso l’esterno, inoltre faccio notare che sia le camice che le giacche andavano messe in ordine di tonalità di colore dal più scuro al più chiaro….
    Mario

  2. Carlotta says:

    …ma quell’armadio e’ prima della “cura di riordino”!! Comunque grazie per i tuoi consigli!! e…alla prossima.

  3. Cara Carlotta, grazie per questi ottimi consigli!!! Una domanda: come si fa quando cambiano le stagioni ogni settimana come da noi in Belgio? Un caro saluto da Bruxelles.

  4. Carlotta says:

    Claire: a Lussemburgo, variabile come Bruxelles, ho un paio di pezzi di ogni stagione. Ma i capi spalla, come cappotti e giacche, li metto via. Baci baci e alla prossima visita!

Speak Your Mind

*