Come affrontare i (lunghi) viaggi in aereo con neonati, bambini e adolescenti

By Daniela

Un viaggio in aereo con i bambini, specie se lungo, può apparire un’impresa disperata a mamme e papà, eppure organizzandosi bene la mission impossible può trasformarsi in una bella esperienza per tutta la famiglia. Ecco alcuni consigli che abbiamo raccolto parlando con mamme, papà e non ultimi, anche i diretti interessati: bambini e adolescenti.

1) Se viaggiate con un bebè, la compagnia aerea vi fornirà una cintura supplementare da legare alla vostra per tenere il bimbo durante il volo. Tutte le mamme che l’hanno provata sanno quanto è scomoda sia per la mamma (o il papà) che per il bimbo. Non parliamo poi del momento della nanna. Oggi per fortuna esistono sul mercato moltissimi prodotti per i bimbi pensati proprio per i loro viaggi in aereo. Andate consultare il bellissimo e utilissimo sito in Viaggio con Leo. Vi troverete tantissimi articoli aiuta-mamma: amache per far dormire i bimbi durante il volo, comodissime cinture per tenere in bimbi in grembo e mini cinture di sicurezza per i bambini ancora piccoli, ma sufficientemente grandi da occupare un posto per loro.

2) Il decollo e  l’atterraggio sono sempre momenti problematici per le orecchie dei bambini di tutte le età. Se si tratta di bebè, potrete dare il loro biberon, o ancora meglio allattarli. Il movimento di suzione attenuerà il fastidio alle orecchie. Inoltre il latte ha un leggero effetto sedativo naturale. Anche il ciuccio può essere efficace contro il mal d’orecchie. Per i bambini più grandi, ricordate di portare sempre una riserva di caramelle da succhiare, perché non tutte le compagnie le offrono al momento dell’atterraggio.

3) Per tenerli occupati durante il volo preparate una serie di giochi per intrattenerli, magari senza pezzi piccoli che si possono perdere facilmente. I più grandetti si divertiranno a preparare da soli il loro  mini zainetto con qualche libro illustrato o giornalino, il peluche preferito, qualche giochino (andate a dare un’occhiata alla sezione giochi in viaggio sempre sul fantastico sito In viaggio con Leo ). Gli adolescenti si intratterranno con i giochini su iPod e iPad (suggerite di loro di scaricare un po’ di giochi nuovi prima della partenza, perché se nell’aereo non c’è il wifi non sarà più possibile).

4) La cosa che bambini e adolescenti più amano dei lunghi viaggi in aereo è la possibilità di vedere tantissimi film, tutti appena usciti, durante il volo. Le cuffie fornite (o a volte vendute) dalle compagnie sono però incredibilmente scomode e dopo un po’ si trasformano in uno strumento di tortura per le povere orecchie. L’adolescente di famiglia raccomanda di portarsi le cuffie buone da casa, complete eventualmente di adattatore .

5) Lunghi viaggi in aereo spesso significano cambiamenti di fuso orario. Ecco qualche consiglio. Cercate di prendere voli diurni, in modo da arrivare a destinazione di pomeriggio o sera e poter andare a dormire presto, così sarà facile riadattarvi al diverso fuso orario (anche se quasi sicuramente la prima mattina vi sveglierete alle 6.00). Regolate il prima possibile (già sull’aereo) l’orologio sul nuovo fuso orario.

6) Durante i voli lunghi siete a rischio di disidratazione. Cercate di bere e far bere ai vostri figli abbastanza acqua (ma non bibite gassate). Portatevi un nebulizzatore di acqua minerale, magari profumata ai fiori d’arancio, che oltre a rinfrescare ha anche un effetto rilassante.

7) Prevedete uno zainetto con un cambio di vestiti per possibili incidenti. Non pensate solo ai bebè; anche gli adolescenti sono  capacissimi di rovesciarsi addosso un bel bicchierone di aranciata appiccicosissima durante il volo!

8) Siate previdenti. Sempre nello zainetto della mamma, portate tutto quello di cui avete assolutamente bisogno in formato da viaggio, cioè in bottigliette o contenitori che non eccedono i 100 ml o i 100 grammi. Troverete prodotti in formato mignon in ogni profumeria , oppure potete comprare le scatoline vuote e riempirle dei vostri prodotti abituali. In questo modo non avrete problemi in caso di perdita della valigia.

9) Le compagnie aeree non sono tutte uguali e la differenza si noterà  soprattutto se il viaggio è lungo e se viaggiate con i bambini. Il libro Travel with kids, di William Gray riporta una lista delle migliori compagnie aeree per famiglie, valutate in termini dei servizi extra che propongono. A quanto pare la migliore è la Gulf air, che offre addirittura le Sky nannies, tate aeree che aiutano le famiglie con bambini all’imbarco e all’arrivo, servono i pasti ai bimbi e li intrattengono durante il volo, in modo da consentire ai genitori di rilassarsi….! Per piacere, se qualche genitore ha provato questa paradisiaca esperienza, la racconti a noi comuni mortali!  Al secondo e al terzo posto troviamo la Virgin Atlantic e la Singapore Airlines. Tutte e tre le compagnie offrono  pannolini, latte in polvere e omogeneizzati e film per bambini e giochi per computer per i più grandi. Da segnalare anche la British Airways , che s’impegna o garantire 5 porzioni di frutta e verdura per i pasti dei giovani passeggeri!

10) E infine una parola anche sui best ten per quanto riguarda gli aeroporti. E’ vero che se tutto va bene, negli aeroporti ci passerete pochissimo tempo, giusto quanto basta a sbrigare le formalità all’imbarco e all’arrivo, ma non sarà così in caso di ritardi, o di grandi attese tra un volo e l’altro. L’aeroporto in cui vi consigliamo caldamente di avere un volo cancellato è sembra ombra di dubbio Changi, a Singapore. Al suo interno c’è addirittura una piscina, aree giochi a tema, e ben 6 giardini per rilassarsi ammirando le farfalle o contemplando i bambù. E se per caso il vostro volo prevede uno stopover di almeno 5 ore, potrete anche fare un giro turistico gratis di 2 ore (il Cultural tour o il colonial tour)!! Ancora una volta, se qualcuno ha vissuto questa magica esperienza, per favore ce la racconti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Grazie mille!!!!!Sempre utili e preziosi i consigli per chi si muove con bimbi annessi!!!!Bacioni e buon Lunedì

  2. Daniela says:

    @ Renata Muoversi con bambini è sempre difficile, però divertente!

  3. Ottimi consigli, anche il libro che hai citato sembra interessante, da tenere in considerazione in previsoni di lunghi viaggi. Grazie!

  4. Daniela says:

    @ grazie della visita e se ti viene in mente qualche suggerimento da condividere con le mamme viaggiatrici non esitare…!

  5. :-) ne ho parlato anche io qui:
    http://chevitafarelamamma.blogspot.it/2014/04/mamma-ho-preso-laereo.html
    Mia figlia viaggia in aereo da quando ha due mesi;-)
    Vivy

Speak Your Mind

*