Polpette di spinaci, zucchine e ceci al cumino: mamma, hai finito di fotografare?

By Daniela

Per la presentazione del sig. Cumino ai bambini, abbiamo pensato a una ricetta di polpette di ispirazione indiana ottime per vegetariani, celiaci  e buongustai di tutte le età.

E subito dopo la fotografia e consecutiva autorizzazione a procedere alla mangiata, sono state assaggiate, approvate e divorate dai miei sempre affamati figlioli.

Ingredienti per circa 30 polpettine:

  • 400 g spinaci freschi
  • 1 zucchina
  • 1 cipolla
  • 200 g di ricotta
  • 300 g farina di ceci il Molino Chiavazza
  • 2 c sale
  • 2 c cumino
  • olio per friggere

Lavate gli spinaci e fateli cuocere a vapore. Quando sono freddi, strizzateli ed eliminate l’acqua (potrete conservarla per una minestra, come abbiamo fatto noi). Lavate e tagliate a rondelle le zucchine, tritate la cipolla e fatela appassire con 2 cucchiai d’olio, aggiungete le zucchine e fatele cuocere. La cosa importante è che si asciughi l’acqua di vegetazione, altrimenti poi non riuscirete a formare le polpette. Aggiungete infine gli spinaci tritati e sminuzzati, il cumino e fate insaporire.

Adesso potete fare intervenire i cuochini. Mettete in una ciotola le verdure cotte e senza acqua, unite la ricotta, la farina di ceci e il sale e mescolate fino a formare un impasto compatto (aggiungete altra farina se necessario).  Con le mani formate delle polpettine non troppo grandi (altrimenti non si cuoceranno bene). Se nonostante tutte le precauzioni l’impasto vi è venuto un po’ troppo morbido non preoccupatevi, chiamate un adulto che formerà le polpettine direttamente in padella aiutandosi con 2 cucchiaini (non fatelo voi da soli però, perché è facile scottarsi con l’olio caldo).

Fate cuocere le polpette in olio caldo per qualche minuto. Se usate una friggitrice scegliete una temperatura non altissima, altrimenti resteranno crude dentro. Scolatele e asciugate l’olio in eccesso con la carta assorbente . Se volete potete anche cuocerle al forno: mettetele in una teglia oliata, spruzzatele di olio e cuocetele a forno caldo(190°) per circa 10-15 minuti.

Il sig. Cumino

Il signor Cumino è una spezia conosciuta sin da tempi antichissimi. Pare che i romani la amassero così tanto da tenerla sempre a tavola in una ciotolina, così come noi oggi facciamo con il sale e con il pepe.

Oggi viene usato soprattutto nella cucina orientale, ma anche in quella messicana e brasiliana ed è presente anche in qualche formaggio olandese e in qualche pane francese.

Come tutti i suoi amici della famiglia delle spezie, anche il cumino ha tantissime proprietà curative, alcune vere e confermate dalla scienza medica, altre del tutto inventate. Pensate che nel Medioevo si pensava che avesse l’effetto di non fare scappare i polli…!

Virtù terapeutiche del cumino (cioè perché ci fa bene)

Il cumino può essere usato per combattere il mal di pancia da indigestione e per rendere i cibi più digeribili.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Che buone che devono essere
    Capisco i tuoi figli…le avrei sbranate anch’io!!!!!!!
    Che buono il cumino!!!!!
    Bacioni

  2. anche io ultimamente uso parecchio un pizzico di cumino nelle polpette, lo trovo perfetto!
    le tue sono davvero da copiare, soprattutto per chi ha una figlia come la mia che detesta la verdura…

  3. Daniela says:

    @ Renata Noi a casa lo adoriamo! Ma è vero che ci piacciono tutte le spezie. Sanno di viaggi…

  4. Daniela says:

    @ Simo Vedrai, sono un gusto molto apprezzato dai bambini!

Speak Your Mind

*