Pesciolini al papavero e sesamo

By Daniela

Ingredienti per circa 60 pesciolini:

  • 250 g farina, 100 g di zucchero a velo,
  • 150 g di burro a temperature ambiente,
  •  1 uovo,
  • 25 g di mandorle in polvere,
  • 25 g di burro d’arachidi,
  • 1 pizzico di sale,
  •  latte,
  • semi di papavero,
  •  sesamo,
  •  granella di zucchero.

Lavorate velocemente tutti gli ingredienti con il mixer, poi fate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigo a riposare per circa 30 minuti.

Poi chiamate a raccolta i cuochini ingrembiulati, con le manine pulitissime e armati di mattarelli, e metteteli al lavoro.

Dovranno spargere un po’ di farina sul piano di lavoro e sulla pasta e poi stenderla a uno spessore di mezzo centimetro e ricavarne tanti pesciolini. Poi con uno stecchino faranno l’occhio dei pesciolini. Infine dovranno spennellare i pesciolini di latte e decorarli con papavero,  sesamo e granella di zucchero.

I gran signori Papavero e Sesamo

Papavero: Tutti voi avrete visto questi bellissimi fiori che a inizio estate colorano di rosso i prati. Forse però non sapevate che i papaveri hanno dei frutti pieni pieni di piccoli semini che possono essere usati per cucinare.

I semi di papaveri sono conosciuti fin da tempi antichissimi. Pensate che li usavano i Sumeri e i Minoici (gli antichi abitanti di Creta). Molti credevano che si trattasse di una spezia magica  e che addirittura potesse essere usata per diventare…invisibili!

Invisibilità a parte i semi di papavero hanno tantissime qualità. Tanto per cominciare, come tutti i semi oleosi, sono ricchissimi di minerali e vitamine: manganese, calcio, omega 6 e vitamina E.

Inoltre servono a ridurre il colesterolo e hanno anche un leggero effetto calmante.

Vengono adoperati  nella cucina europea e orientale. In Germania  e Austria si usano per decorare il pane e in America i bagels. In Polonia si prepara un dolce con il ripieno di semi di papavero. Nella cucina indiana vengono usati per preparare alcuni tipi di curry.

Sesamo: anche il sesamo viene da un grazioso piccolo fiorellino ed è conosciuto fin dall’antichità. Se volessimo elencare tutte le sue virtù non basterebbe un libro. Basti sapere che è ricchissimo di vitamine, che rafforza il sistema immunitario e che aiuta in caso di mal di testa, nausea e vomito, e anche per sentirsi più forti e carichi di energia.

Anche il Sig. sesamo, come il suo amico papavero, era ritenuto una pianta magica. Vi ricordate le parole usate dai 40 ladroni per aprire la porta della loro caverna piena di tesori?

“Apriti sesamo!”

In cucina viene usato per decorare e aromatizzare il pane e anche biscotti dolci e salati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Che allegra ricetta
    GRAZIE DANIELA!!!!!
    Sempre bravissima e quante informazioni utili!!!!!!!!!!!!

  2. Daniela says:

    @ Renata

    Anche noi impariamo giocando! :)

Trackbacks

  1. […] Pesciolini al papavero e sesamo […]

Speak Your Mind

*