Crostatine con cachi persimmon e noci pecan

By Daniela

Continua la nostra raccolta di ricette con frutti dimenticati, o poco noti, o non abbastanza  sfruttati, insomma trascurati e non valorizzati come potrebbero essere.

Avrei voluto postare una ricetta con le mele cotogne, ma quest’anno chissà perché a Lussemburgo sono difficilissime da trovare e il nostro albero non ne ha prodotte neanche mezza. Quindi ho ripiegato su un frutto di cui mi sono innamorata ultimamente: il caco, la varietà dura però, il caco mela, o in inglese persimmon (o sharon).

La varietà che conoscevo io è il caco che bisogna assolutamente consumare molto maturo e che si mangia al cucchiaio, che a dire il vero non mi ha mai entusiasmato. Anche perché non si presta a essere cucinato in tanti modi, insomma non far venir voglia di sbizzarrirsi in cucina.  Il caco persimmon (chiamiamolo così per non fare confusione) invece ha la consistenza di una mela con il sapore inconfondibile e aromatico di caco. Si può usare per le macedonie, o anche per le insalate o ancora come ripieno per le torte. Io ho preparato anche un sorbetto invernale profumato alle spezie che posterò a breve. Tra l’altro siccome è molto dolce non c’è bisogno di aggiungere zucchero o dolcificanti.

Curiosando qua e là per il web ho anche scoperto che il caco ha virtù a mai finire, tra cui quella di essere incredibilmente antiossidante e quindi di combattere tutte quelle brutte cosette tipo rughe, macchie sulla pelle, perdita di capelli e ritenzione idrica. Pare abbia anche una certa capacità di prevenire alcuni tipi di cancro.

I bambini poi dovrebbero consumarne in abbondanza perché sono ricchissimi di vitamina C e altamente energetici, adatti a chi è sempre in movimento, quindi atleti, bambini (e mamme)!

Le crostatine che ho preparato sono adatte per celiaci, o comunque intolleranti alla farina di grano, allo zucchero, alle uova e ai latticini. Ma cosa ho messo dentro? Vi domanderete. Le crostatine sono state frutto di una gita a Eataly, il parco gioco di tutti i foodblogger, dove ho fatto provvista di farina di riso e farina di segale bianca (di cui ignoravo l’esistenza). La pasta frolla intollerante poi l’ho guarnita con i caki persimmon e qualche noce pecan. Io ho aggiunto anche un po’ di sciroppo d’agave, ma se volete potete anche farne a meno perché i caki sono già molto dolci.

Crostatine con cachi persimmon e noci pecan

INGREDIENTI

  • 150 g farina di riso,
  • 150 g farina di segale bianca (oppure d’avena), niente paura, si trova da Eataly
  • 1 pizzico di sale,
  • 3 cucchiai di agave (o miele),
  •  4 cucchiai di olio d’oliva ( io ho usato quello Dante)
  •  vaniglia;
  • 3 kachi,
  •  noci pecan,
  • sciroppo d’agave (facoltativo); oppure marmellata

PREPARAZIONE

Mischiate la farina di riso e la farina d’avena con il sale, aggiungete lo sciroppo d’agave, l’olio e la vaniglia, più acqua sufficiente per formare un impasto morbido ma compatto. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Stendete la pasta su carta forno perché a differenza della pasta frolla tradizionale è molto più friabile. Ricavatene tanti cerchietti, metteteli nelle formine di vostra scelta (foderate con carta forno) e decorateli con qualche fettina di caki, qualche noce pecan e se volete mezzo cucchiaino di sciroppo d’agave.

Potete anche preparare una versione di questi dolcetti con marmellata del vostro gusto preferito.

Cuocete in forno a 180° per circa 15-20 min.

Buona merenda e mandateci anche voi le vostre ricette a base di frutti trascurati!

Il banner per la frutta é

Il banner per la verdura è

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Trackbacks

  1. […] Crostatine con cachi persimmon e noci pecan […]

Speak Your Mind

*