Insalata di rinforzo

insalata-di-rinforzo

By Carlotta

Eccoci dopo le feste…a dieta!

Ma mi fa piacere darvi questa ricetta, tutta natalizia, perché è di una facilità estrema, e ha riscontrato il gusto dei bimbi e i tanti “ados” avuti ai nostri mega banchetti festivi.

Una ricetta della tradizione napoletana, un classico di Natale a Napoli.

Poi…con le papaccelle…che la mamma di Vittoria mi ha comprato e spedito in valigia…santa donna! (Grazieee!!)

…come si fa Natale senza le papaccelle?

Cosa sono? Peperoni dolci e piccanti sott’aceto. Ingrediente che si trova a Napoli,venduto ai mercati e se ne sente l’odore in tutti i vicoli e… “vicarielli”.

Ma perché di rinforzo?…mi viene da ridere…solo nello scriverlo.

Perché a Napoli il menù della vigilia, è un cenone di magro, solo pesce. E poiché ai napoletani piace mangiare “assaje” hanno avuto bisogno di rinforzare il menù con una insalata leggera …come se poi questo menù non fosse già così pantagruelico!!

Eccola.

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore
  • 2 0 3 papaccelle, rosse e verdi
  • Mezza confezione di acciughe, per me quelle della Nostromo
  • Olio EVO
  • Sale QB
  • Capperi, una manciata
  • Cetriolini sott’aceto tagliati a rondelle, una quindicina
  • Olive verdi e nere snocciolate, una manciata
  • Aceto QB

prep-insalata-rinforzo

Preparazione: Lavate e bollite il cavolfiore, le sue cimette devono essere ben cotte…ma non stra-cotte!

Una volta cotto, fatelo raffreddare e mettetelo in un piatto da portata per la mega fase del condimento, quella in cui i bimbi si possono sentire protagonisti in cucina insieme a voi.

Fatevi aiutare a tagliuzzare (loro possono sempre usare un coltellino di plastica) i cetriolini a rondelle, a dissalare i capperi, a tagliuzzare le papaccelle a listarelle, a condire con olive snocciolate, a tagliuzzare le acciughe a pezzettini…proprio come ha fatto Filippo…vedi in foto!

Condite con abbondante olio evo e aceto. Salate a vostro piacimento, fate attenzione che le acciughe danno già tanto sapore. Mescolate bene, in modo da fare bene amalgamare tutti i vostri ingredienti così colorati e saporiti.

…l’insalata di rinforzo può essere gustata il giorno dopo e i vari giorni a seguire, quando il tutto avrà assunto il massimo della sapidità.

…se ci riuscite!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. Mamma che fame!!!! :) ed inolte … vi ho nominate per il Liebster Award :)

  2. Carlotta says:

    @ Solitamente: …non parliamo di fame!!—GRAZIE per il Liebster Award…non mancheremo!

  3. massimo says:

    Che Natale sarebbe senza l’insalata di rinforzo, è un piatto mitico di noi napoletani.

  4. Carlotta says:

    @ Massimo:…eh si! A Natale si rispettano le tradizioni!!

Trackbacks

  1. […] Insalata di rinforzo […]

Speak Your Mind

*