La Londra di Harry Potter

binario-9-e-3

By Daniela

Fino a poco tempo fa gli appassionati di Harry Potter che volevano andare sulle tracce del loro eroe  a Londra, potevano solo seguire un itinerario fai da te. La cosa più difficoltosa era andare alla stazione di King’s Cross e farsi largo tra i londinesi indaffarati a prendere il treno per cercare di farsi fotografare al binario 9 e ¾ . Chi avesse desiderato comprare un souvenir della saga faceva prima ad andare in Florida, dove gli americani hanno aperto un parco a tema.

Ma da qualche tempo gli inglesi hanno deciso di non esser da meno e sono passati al contrattacco.

Prima tappa: King’s Cross station

In un angolino vicino ai  binari 4 e 5 , in modo da non disturbare il transito, è stato ricreato il binario 9 e ¾, con tanto di carrello mezzo infilato nel muro, bauli e gabbia per gufi o civette (vuota però).

harry-potter-shop

Vicino al binario sono a vostra disposizione le sciarpe delle case di Hogwarts. Naturalmente la più gettonata e è quella di Grifondoro. Siete invitati a sceglierne una e a farvi fare una foto, che potrete poi ritirare al vicino negozietto (dove se volete potrete rifornirvi di sciarpe, mantelli da mago e bacchette magiche). Non siete obbligati però, e se lo preferite, potete tranquillamente chiedere a un amico di fotografarvi con la vostra macchinetta.

hogwarts

Seconda tappa: Warner Bros.  Studio tour London

Gli Studios si trovano a Watford, un paesino a circa mezz’ora di distanza da Londra, raggiungibile in treno.

Una volta arrivati troverete un bus che vi porterà direttamente a destinazione.

ripostiglio -harry Potter

Per gli ammiratori di Harry Potter, gli Studios sono emozionanti, anche  perché i film sono stati veramente girati in questa sede e ogni oggetto o capo di abbigliamento è originale . Vedrete il ripostiglio di Harry Potter, la Sala Grande di Hogwarts, la sala comune dei Grifondoro e il dormitorio dei ragazzi, l’ufficio di Dolores Umbridge, pieno di melense tazzine  da tè e piatti con i gattini appesi alle pareti,  la coppa Tremaghi e la carta del Malandrino.

mappa-del-malandrino

Ma anche Diagon Alley, i ritratti animati, primo tra tutti quello della Signora grassa  e i proclami  del Ministero della magia. I bambini possono ritirare all’entrata un passaporto che timbreranno nelle varie sale degli studios.

proclami-del-ministero della magia

C’è anche un bar che offre panini e dolcetti (cari e non il massimo a dir la verità), ma la Burrobirra vale la pena di assaggiarla.

Tra i souvenir più carini un film in cui verrete ripresi a cavallo della scopa, mentre volate su Londra e Hogwarts.

State attenti agli effetti collaterali però. Una volta tornati a casa i miei figli si sono immersi nella lettura della serie di Harry Potter e li ho rivisti soltanto dopo 3 settimane!

scherzi-magici

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

  1. Cherry tree dice:

    Ma che forte! sto giusto guardando l’ultimo film, se prima o poi riesco ad andare a londra mi sa che una tappa so già dove farla!!
    (hai altre foto che sono curiosa?)

  2. Daniela dice:

    @ Cherry tree

    Guarda, ne vale veramente la pena! Specie, se come noi in famiglia sei Harry Potter dipendente! Dopo una visita al parco i miei figli non hanno più usato playstation & company per qualche mese e si sono riletti tutti i libri di Harry Potter. Foto ne avevo tantissime, ma negli studios a causa dell’illuminazione le foto non vengono bene.

Esprimi un tuo parere

*