Fishcake al salmone, limone e timo per i Mondiali

fishcake-al-salmone-e-timo

By Daniela

I fishcake sono praticamente degli hamburger di pesce e si possono fare con il salmone o anche il tonno o la polpa di granchio.

Questa è una ricetta semplice, veloce ed economica che mette d’accordo tutta la famiglia e anche gli amici, specie in tempo di mondiali…. Se li fate di dimensioni più piccole saranno buonissimi  finger food da consumare davanti alla partita.

Io avevo in mente di provare questa ricetta da quando ho ricevuto una bellissima fornitura di prodotti della Nostromo. Non mi era mai capitato di assaggiare il salmone sott’olio Nostromo e devo dire che è veramente saporito ed è comodo averlo sottomano già pronto.

Inoltre, combinazione, proprio mentre pensavo alla realizzazione di questa ricetta mi sono imbattuta in un mito irlandese che racconta che il salmone è il pesce della saggezza e della conoscenza. O almeno quel salmone che si mangiò il valoroso Fionn, dopo essersi succhiato il pollice che si era bruciato mentre lo cucinava. Che dire? Capitasse a me di diventare più saggia e sapiente dopo ogni scottatura in cucina, ci metterei la firma!

fishcake-salmone

Ingredienti per 6 fishcake:

  • 220 g di salmone sott’olio o al naturale Nostromo,
  • 225 g di patate lessate,
  • buccia di un limone biologico,
  • 1 cucchiaio abbondante di timo (mi hanno regalato un timo particolare che ha sapore di olive, ma vanno bene anche altre erbe aromatiche come prezzemolo o erba cipollina),
  • 1 uovo,
  • sale;

per l’impanatura:

  • 1 uovo sbattuto,
  • farina,
  • polenta,
  • olio

Schiacciate le patate con l’apposito strumento, unite il salmone sgocciolato e amalgamate ben bene. Aggiungete la buccia di limone grattugiata, il timo (o altra erba aromatica) tagliato finemente e aggiustare di sale. Aggiungete un uovo e amalgamate bene. Cospargetevi le mani di farina e formate delle polpette un po’ schiacciate, passatele nell’uovo sbattuto e poi panatele con la polenta. Oliate una teglia e disponetevi i fishcake, poi spruzzate d’olio e infornate per circa 20 minuti, finché non saranno dorati.

Il salmone della conoscenza

Tanto tempo fa viveva in Irlanda un vecchio saggio di nome Finn che voleva a assolutamente pescare un salmone. Non si trattava di un salmone qualunque però. Questo particolare salmone che si voleva mangiare il nostro Finn possedeva tutta la conoscenza del mondo, perché si era a sua volta mangiato le nove nocciole prodotte dai nove noccioli che circondavano il pozzo in cui viveva il salmone. Era stata una circostanza particolarmente fortunata perché questi gli alberi fiorivano e davano un frutto tutti insieme alla stessa ora.

Finn impiegò 7 anni per pescare il salmone, ma commise il grosso errore di farlo arrostire dal suo allievo Fionn, naturalmente dopo averlo fatto giurare e spergiurare che non avrebbe mangiato il salmone.

Fionn si mise all’opera e arrostì il salmone, ma purtroppo nel toglierlo dal fuoco per servirlo al suo maestro si scottò il pollice e per alleviare il dolore se lo mise in bocca. Subito tutta la conoscenza del mondo fu sua.

Il vecchio Finn, che a parte questa imperdonabile distrazione, era un uomo sveglio e acuto, si accorse subito che negli occhi di Fiona brillava  il fuoco della saggezza e della conoscenza.

“A quanto pare hai finito per mangiare il salmone!”

“No maestro, non l’ho fatto!  Mi sono solo succhiato il pollice che mi ero ustionato cuocendo il salmone!”

“Farai bene allora a mangiare il resto del salmone, che a quanto pare era proprio destinato a te.”

E fu così che Fionn diventò un grande e forte eroe rinomato in tutta l’Irlanda per la sua saggezza e per la sua conoscenza.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Trackbacks

  1. […] Fishcake al salmone, limone e timo per i Mondiali […]

Speak Your Mind

*