A lezione di storia in cucina: le diriole di maestro Martino

Ricetta medievale

diriole

By DANIELA

 

Maestro Martino era un rinomato cuoco vissuto intorno al Quattrocento e autore di un vero e proprio best seller dell’epoca, il Libro de Arte Coquinaria.

Questa è la ricetta delle sue diriole, un po’ modificata per renderla di facile realizzazione ai giorni nostri.

 

Ingredienti per 4 piccole diriole:

  • 250 g farina,
  • 150 g burro,
  • 1 uovo,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • ½ cucchiaino di sale
  • e ½ bicchiere d’acqua.

Ingredienti per la crema:

  • 4 uova,
  • 250 g di latte di mandorle,
  • 50 g di zucchero,
  • 1 cucchiaio di farina,
  • 1 cucchiaio grande di acqua di rose
  • cannella in polvere

 

Preparate la crema.

Battete 3 tuorli e un uovo intero con lo zucchero, aggiungete la farina e mescolate bene. Poi aggiungete il il latte caldo, rimettete sul fuoco e fate cuocere a fuoco lento.

Quando la crema è fredda profumatela con l’acqua di rose.

 

Preparate la pasta per le diriole.

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero e il sale e mescolate. Aggiungete il burro morbido a pezzetti, l’uovo e l’acqua e lavorate fino ad ottenere un impasto compatto. Mettete in frigo a riposare per un’ora.

Stendete la pasta non troppo sottile sulla carta forno e ricavatene 4 dischetti di 10 cm di diametro. Metteteli con tutta la carta forno nella teglia da muffin, riempite di crema e fate cuocere per circa 20 minuti. Sfornate e spolverizzate con la cannella.

 

I giorni di magro

 

Nel Medioevo in Europa si faceva tantissima attenzione a osservare I giorni di penitenza in cucina e in alcuni periodi della settimana e dell’anno erano completamente banditi dalla cucina i prodotti di origine animale. Quindi non solo non si mangiava carne, ma scompariva dalle tavole anche il latte di mucca, che veniva egregiamente rimpiazzato dal latte di mandorla.

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Speak Your Mind

*